Camminare con i giovani

Camminare con i giovani

Uscire verso il mondo dei giovani richiede la disponibilità a passare del tempo con loro, ad ascoltare le loro storie...


09 Ottobre 2018 alle 14h00 | 0 Invia il tuo commento!
Di 3C


P. José Valdir Siqueira e P. Robert Allera Jann con alcuni giovani di Timor Est, in preparazione per il pellegrinaggio al Santuario di "Nossa Senhora Ramelau".

Uscire verso il mondo dei giovani richiede la disponibilità a passare del tempo con loro, ad ascoltare le loro storie, le loro gioie e speranze, le loro tristezze e angosce, per condividerle: è questa la strada per inculturare il Vangelo ed evangelizzare ogni cultura, anche quella giovanile. Quando i Vangeli narrano gli incontri di Gesù con gli uomini e le donne del suo tempo, evidenziano proprio la sua capacità di fermarsi insieme a loro e il fascino che percepisce chi ne incrocia lo sguardo. È questo lo sguardo di ogni autentico pastore, capace di vedere nella profondità del cuore senza risultare invadente o minaccioso; è il vero sguardo del discernimento, che non vuole impossessarsi della coscienza altrui né predeterminare il percorso della grazia di Dio a partire dai propri schemi.

I giovani, la fede e il discernimento vocazionale - Documento preparatorio per la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, in programma per l’ottobre 2018.
 


"Camminando con i giovani si edifica l’intera comunità cristiana...": Pellegrinaggio con i giovani "Camminando con i giovani si edifica l’intera comunità cristiana...": Pellegrinaggio con i giovani






Scrivi il tuo commento...