Italiano Español English Português" />



Comunicato Stampa: 16-20 Luglio

Comunicato Stampa: 16-20 Luglio

Italiano Español English Português
20 Luglio 2019 - Di CGO



XXXV Capitolo Generale.

35° Capitolo generale ordinario-CGO – 2019 (16-20 luglio 2019)

“Tutti questi erano assidui e concordi nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù” (At 1, 14).

Con questo spirito ci siamo riuniti già il 15 luglio sera noi 24 capitolari del 35° CGO, i cinque laici (4 laici e una laica) e i due religiosi studenti invitati al CGO, nella Casa per ferie Rogate, a Morlupo (poco a nord di Roma, sulla via Flaminia), che nel caso non serviva per le ferie ma per i lavori capitolari.

La casa è molto ben fornita non solo di molti conforti, ma anche degli apparati tecnici per le traduzioni simultanee e tutto ciò che è necessario per le riunioni, le votazioni, l’informazione, l’informatica e così via. Le “alcune donne” di cui parla il testo citato sopra in questo caso erano, oltre a una delegata del Brasile, le due signore (Orietta e Barbara) che traducevano simultaneamente nelle varie lingue necessarie. Un tono veramente di Pentecoste.

Infatti questo CGO è realmente internazionale: i capitolari appartengono a tutte le 10 parti territoriali della Congregazione e a sette paesi (per nascita) di quattro continenti. Ogni giorno la liturgia eucaristica e quella delle ore è celebrata in una lingua diversa, comprese lingue non europee almeno nei canti sacri.

Il 16, solennità della Madonna del Carmine, il Capitolo si è aperto con la celebrazione festiva della Messa della Spirito Santo (con le orazioni anche della BVM), e poco più tardi con la proclamazione solenne di apertura pronunciata dal Preposito generale P. Piero Fietta.

I primi due giorni (16 e 17) sono stati dedicati alla meditazione della parola di Dio e alla preghiera, in un ammirabile ritiro predicato dal P. Pierluigi Nava, Montfortiano, sottosegretario della Congregazione per i religiosi e consacrati (CIVCSVA) in sostituzione del Card. João Braz de Aviz, in lutto per la morte della sorella. I testi base della meditazione sono stati Atti 13 e Romani 16.

La mattina del 18 luglio si è iniziato con l’esame e l’approvazione all’unanimità del Regolamento del CGO, previ minimi emendamenti e con l’elezione degli ufficiali capitolari: a parte il Preposito che è per natura e per diritto il presidente del CGO, sono stati eletti nell’ordine i due moderatori dell’assise, i PP. Manoel R. Pereira Rosa e Alvise Bellinato; segretario del CGO P. Giuseppe Moni (che del resto è segretario generale); e scrutatori i PP. Robert Jann Fallera e P. Giuseppe Leonardi, che già, come più giovane e più anziano dei capitolari, avevano operato da scrutatori provvisori in questa fase di elezioni preliminari. Queste sono state esaurite in tempi molto brevi e in un ottimo clima di fraternità.

Il pomeriggio del 18 e le intere giornate del 19 e 20 sono state le “giornate dell’ascolto”: successivamente e nell’ordine, come da programma, si sono ascoltate la lunga e bella relazione del Preposito, e le comunicazioni dei responsabili degli Uffici generali: P. Irani L. Tonet (Uff. Vocazioni e Seminari), P. Giuseppe Viani (Uff. Carisma e Apostolato) e di P. Edmilson Mendes (Procuratore delle Missioni e Postulatore Generale; non capitolare); e ancora del Superiore Provinciale del Brasile, P. Edemar de Souza, del Superiore regionale della Regione Andina P. José Sidney do Prado Alves; e via via le comunicazioni del primo delegato dell’Italia (Giuseppe Leonardi), delle Filippine (Armando Bacalso), del Congo (Manoel R.P. Rosa), della Romania (A. Elcio Aleixo), del Mozambico (Clément Boke M.), di Timor Est  (Robert J. Fallera). Si è letto un messaggio della Superiora generale del Pio Istituto del S. Nome di Dio, Madre Lourdes Colombo; e ancora le comunicazioni dei laici invitati dall’Italia (prof. Claudio Callegaro), dal Brasile (Amm. Paulo Cesar G. Tavares), la giovane della Pastorale giovanile del Brasile (stud. Thamara M. dos Santos), dalla Bolivia (Prof. Ronald S. O. Valle), dalla Romania (stud. Albert Patriciu) e i due religiosi giovani Moïse (RDCongo) e Vu Van Kiem (Vietnam).

Domani, domenica, si prevede, come dice il Signore, una giornata di riposo e visiteremo insieme piamente Assisi. Clima ottimo, molto lavoro, bell’ambiente, preparazione eccellente, situazione di fraternità, di speranza e di pace.
La documentazione fotografica e cinematografica dell’evento è garantita dall’amico di sempre, Fernando Riqueto, brasiliano, uno dei responsabili del Centro di Comunicazione Cavanis (3C).






Scrivi il tuo commento...