Italiano Español English Português

" />



Comunicato Stampa: 27 Luglio

Comunicato Stampa: 27 Luglio

Italiano Español English Português


28 Luglio 2019 - Di 3C



Durante la mattinata si sono lette e ascoltate, poi messe in dibattito, le pagine preparate da ciascune dei quattro gruppi di lavoro o workshop di cui si parlava nei giorni scorsi.

Ottavo comunicato stampa del 35° Capitolo Generale Ordinario della Congregazione delle Scuole della Carità- Istituto Cavanis

Morlupo (Roma), sabato 27 luglio 2019

Questa mattina l’Eucaristia e le Lodi sono state celebrate in francese, presiedute dal P. Clément Boke Mpamfila, che nella sua omelia in portoghese ha commentato l’episodio della manna nel deserto, poi ripreso da Gesù. È proprio in questo testo, dal livro dell’Esodo, che si lascia chiaro ciò che Gesù sottolineerà nel suo famoso discorso nella sinagoga di Cafarnao: non è Mosé che ha dato al popolo la manna, ma il Padre. Ed è da lui, per mezzo del Cristo suo Figlio, che noi riceviamo la vera manna che viene dal cielo, il Cristo Signore, nell’Eucaristia: come Parola e come Pane. E proprio di frumento si parla anche nel vangelo del giorno: frumento e zizzania mescolati nel campo, che il Padre buono permette che vivano insieme, come accade nel mondo e non solo nel campo della parabola.

P. Clément ha celebrato in francese perché é congolese; ma si trova attualmente con P. Benjamin Insoni Nzemé e il diacono Jean-Banika Kayaba Masoka (del Congo-Kinshasa anche loro) nel campo del Signore in Mozambico, dove la lingua ufficiale è il portoghese, e quindi in questa lingua è stata annunciata la Parola.

Durante la mattinata si sono lette e ascoltate, poi messe in dibattito, le pagine preparate da ciascune dei quattro gruppi di lavoro o workshop di cui si parlava nei giorni scorsi. Ogni gruppo aveva preparato sul suo tema un numero ristretto di proposizioni (attorno a cinque), che saranno poi riunite in sintesi nel domumento finale. Il dibattito è stato serrato e a volte molto animato, come ci si aspetta da un buon capitolo.

Da tante parti del mondo, da dieci paesi, da molte lingue, anche da filosofie differenti ma da un’unica fede e da un carisma proprio a tutti i presenti, esce la sapienza: per questo preghiamo sempre lo Spirito Santo e Maria, madre della Sapienza, all’inizio di ogni segmento dei lavori.

Nel pomeriggio si sono riunite invece varie commissioni, in separata sede: la commissione per il documento finale, il gruppo di segreteria, con a capo il P. Giuseppe Moni, segretario generale e del Capitolo (si leggono poi e si approvano regolarmente i verbali ed altri atti); la presidenza del capitolo costituita dal presidente P. Pietro Fietta e dai due moderatori P.P. Manoel R.P. Rosa e Alvise Bellinato: e una speciale commissione che ha il compito di scrivere varie lettere, messaggi e altri documenti. Ce n’è per tutti. Senza parlare di questo modesto gruppo dei M.C.S. che non si riunisce ma agisce... nell’ombra, via informatica, scrivendo, traducendo, postando. A beneficio, speriamo di chi legge, e chiedendo sempre che la preghiera di chi accessa al sito ci accompagni e ci ottenga sempre di più la grazia della Spirito santo, quanto più ci avviciniamo alle fasi più importanti di questa assise sessennale. A tutti, i saluti affettuosi del 35° Capitolo generale.

Nel pomeriggio abbiamo avuto del tempo libero Alle 19:00 abbiamo cantato i vespri e concluso i lavori con la cena.

Stiamo camminando in un clima di armonia, di rispetto e di fraternità.

 


Stiamo camminando in un clima di armonia, di rispetto e di fraternità Stiamo camminando in un clima di armonia, di rispetto e di fraternità






Scrivi il tuo commento...