Villa Buon Pastore (Fietta): qui la speranza è d’obbligo!

Villa Buon Pastore (Fietta): qui la speranza è d’obbligo!

Incontro con la partecipazione di alcuni collaboratori, religiosi e anche il P. Delegato, con tema: “Insieme dopo il Covid”.
24 Agosto 2020 - Di 3C



Incontro con la partecipazione di collaboratori e religiosi con tema: “Insieme dopo il Covid”. Villa Buon Pastore, Fietta, Casa Cavanis.

L’ultimo Capitolo generale ha ricordato l’importanza e la bellezza del contributo che i laici possono apportare alla nostra missione educativa e Carisma.

Sulla guida di questi orientamenti è stata avviata a Fietta, nella Villa Buon Pastore, una esperienza che dimostra fiducia nella ripartenza e speranza in giorni migliori, dopo la grande chiusura causata dalla pandemia che ancora resiste a rallentare.

Dora in poi, questa Casa di incontri della Delegazione sarà gestita da una famiglia che collaborerà di forma stretta con la missione educativa e formativa Cavanis.

Per segnare la ripartenza di questa esperienza già avvenuta anche in passato, è stato organizzato nel giardino della Villa Buon Pastore, seguendo rigorosamente le norme e protocolli di sicurezza, un incontro tra amici e collaboratori più stretti dato che non sia ancora possibile ancora promuovere raduni per evitare dell’assembramento.

Questo evento è servito a dare risalto al fatto che la Delegazione crede “alla serena certezza che il Signore non abbandona mai chi si fida della sua Provvidenza”.

 


 

INSIEME DOPO IL COVID

Nella Villa Buon Pastore, Fietta, Casa Cavanis dedicata ai giovani e alla formazione missionaria, il 20 agosto c’è stato un incontro con la partecipazione di alcuni collaboratori, religiosi e anche il P. Delegato, con tema: “Insieme dopo il Covid”, con la finalità di rafforzare la speranza e il coraggio nella missione di educare e formare i giovani con cuore di padre.

P. Diego Spadotto ha riassunto tutto in poche parole: “non lasciamoci dire che non ce la faremo. Dio è sempre con noi, non avremmo paura di andare sempre più lontano nel compito che è nostro: l’educazione dei giovani”

Tutto è iniziato con una visita generale del luogo, giochi, ecc. Nel cortile della Villa, si poteva vedere persone contente che ammiravamo lo spazio. È stato un incontro di stampo amichevole e fraterno. E si è sentito grande volontà di continuare la nostra lotta senza mollare.

Dopo il messaggio di incoraggiamento di P. Diego abbiamo ascoltato una bella esecuzione della colonna sonora del di “Mission” interpretata da Rachele, figlia dei nostri collaboratori che lavorano presso la Villa. Un rinfresco ha coronato la serata di gioia, speranza e fiducia nella ripartenza.

Religioso Jeremiè Mundele.

 

 

Lo scorso 20 agosto 2020 alcuni membri della comunità della scuola Cavanis Possagno si sono trovati alla Villa Buon Pastore per un breve momento insieme dopo un lungo periodo di chiusura sociale dovuto alla pandemia. 

L’evento è stato organizzato da padre Diego Spadotto, direttore della Comunità del Liceo Calasanzio  di Possagno e Il motivo per cui con la finalità di incontrarsi e ringraziare il Signore per la sua Provvidenza e  protezione in questo momento di crisi a causa del coronavirus.

“In realtà, il virus non è mai arrivato a Possagno, ma non è per questo che ci manca ragione per ringraziare il Signore. Ma sicuramente sentiamo siamo grati e vogliamo ringraziarlo per averci tenuto lontano dai i pericoli che da soli non saremo stati in grado di affrontare. 

Personalmente ritengo che sia molto importante essere grati e ringraziare per tutto ciò che si riceve. Non si ringrazia se non si riconosce il valore del bene ricevuto. Non si ringrazia mai abbastanza Dio per tutto ciò che ci ha fatto nella nostra vita. 

Se siamo cristiani, siamo tenuti a ringraziare Dio in ogni momento per tutto ciò che abbiamo e per ciò che siamo, per le cose belle che ci ha dato ma anche per i mali che non dobbiamo subire. Non ci manca mai motivo per ringraziare il Signore.

Ringraziamo perché riconosciamo il suo intervento nella nostra vita. Ringraziamo perché crediamo che sia Lui che ci protegge. L’atto di ringraziamento è l’atto di colui che crede. È proprio la gratitudine che ci rende davvero persone di fede. 

Religioso Van Sy,

 

 

Il pomeriggio del 20 Agosto in Villa Buon Pastore a Fietta è stato un momento significativo, per segnare il desiderio di una nuova partenza della Scuola dopo un periodo di difficoltà causato dalla pandemia.

È servito allo stesso tempo per presentare la Villa Buon Pastore come sede di formazione missionaria Cavanis, ma specialmente per ringraziare Dio per averci protetto dal Covid-19 e anche per chiedere al Signore che continui ancora a proteggerci.

Inoltre, è stata anche una serata di gioia e amicizia condivisa fra i nostri amici laici, insegnanti e collaboratori presenti.

Noi Religiosi Cavanis riconosciamo sempre l’importanza della presenza dei laici nella nostra missione.  Come affermato dal XXXV Capitolo Generale, riconosciamo che il Carisma Cavanis non è di proprietà esclusiva dei consacrati. Siamo i custodi. Anche i laici collaboratori sono destinatari e corresponsabili del Carisma, della Spiritualità e della Missione Cavanis. Dunque, chiediamo non solo la divina protezione ma anche la grazia del Signore affinché la nostra missione possa sempre produrre frutti buoni per la Chiesa e per il mondo.

Religioso Van Kien


Membri della comunità della scuola Cavanis Possagno si sono trovati alla Villa Buon Pastore Membri della comunità della scuola Cavanis Possagno si sono trovati alla Villa Buon Pastore






Scrivi il tuo commento...