Incontro UAB: Senza dubbio mettere tutto in comune è un segno profetico

Incontro UAB: Senza dubbio mettere tutto in comune è un segno profetico

Nella riunione (33 al 26 Agosto) si è cercato di capire le nostre necessita attuali per organizzare una forma di attuazione solidale nelle nostre comunità.
27 Agosto 2016 - Di Fernando Riqueto



Celebrazione della solennità di San José di Calasanz – Patrono dell’Istituto Cavanis – a San Pantaleo. (Partecipanti dell'Incontro UAB)

"La Comunione dei beni all’interno della Congregazione è un’esigenza che acquista sempre più forza. Senza dubbio mettere tutto in comune è un segno profetico dinanzi a questo mondo globalizzato nel quale viviamo, mondo segnato da un forte individualismo e dal guadagno personale. Come farla? Come ridistribuire i beni in base ai bisogni delle persone e alla missione di tutto l’Istituto? Sono diverse le espressioni di questa comunione di beni. Rispondiamo chiaramente al “mettevano tutto in comune” della Scrittura e questo sia a livello locale e sia a livello provinciale che congregazionale.
Investire bene i fondi che si possiedono. Come fare? Sono stati fatti grandi passi in questo aspetto tanto nella elaborazione dei criteri di investimento come nell’uso dei proventi che si conseguono.
Come aiutare le comunità, le opere o le province che hanno bisogno. Quali sono i criteri da seguire? Come salvare la missione in questi luoghi? Questi aiuti possono essere fatti in modo da garantire la successiva autonomia delle comunità che lavorano in luoghi e paesi poveri."
Sr. Lilly Nanat – Economa, Congregazione delle Suore dell’Apostolato Cattolico

Con obiettivo di perfezionare nostro operato a favore di un’economia solidale e al servizio della Missione Cavanis è stato realizzato il Convegno di Economia e Amministrazione presso la Curia Generalizia Cavanis, a Roma.

Nella riunione (33 al 26 Agosto) si è cercato di capire le nostre necessita attuali per organizzare una forma di attuazione solidale nelle nostre comunità.

In seguito all'approfondimento di alcuni temi particolari, gli partecipanti hanno lavorato in gruppi per ricavarne ,indicazioni e orientamenti futuri (Iniziative di auto sostentamento economico locale; aiuto ai progetti di Congregazione “per una economia solidale”; Iniziative e proposte di coscientizzazione e partecipazione, umana ed economica, delle decisioni e progetti economici di Congregazione; suggerimenti per migliorare la trasparenza amministrativa ed economica). 

Tra le attività è stata prevista celebrazione della solennità di San José di Calasanz – Patrono dell’Istituto Cavanis – a San Pantaleo e il passaggio della Porta Santa nella Basilica di S. Pietro in Vaticano.

Como conclusione dell'incontro si è redatta la sintesi di alcuni punti di riferimento per il prossimo Triennio di governo.


Galeria - UAB - Istituto Cavanis 2016 (02) Galeria - UAB - Istituto Cavanis 2016 (02)






Scrivi il tuo commento...