Intervista Padre Pietro Fietta, Preposito generale

Intervista Padre Pietro Fietta, Preposito generale

"...nostro Istituto di vita consacrata (Congregazione delle Scuole di Carità), si vedi interpellato a collaborare offrendo il meglio di se alla Chiesa e al mondo"
02 Settembre 2016 - Di Fernando Riqueto



P. Pietro Fietta, Preposito generale.

Nell’anno della Misericordia, con tanti inviti e provocazioni positive del Santo Padre e dalla stessa essenza della vita religiosa, anche nostro Istituto di vita consacrata (Congregazione delle Scuole di Carità), si vedi interpellato a collaborare offrendo il meglio di se alla Chiesa e al mondo, attraverso la sua missione educativa, ereditata dai venerabili Fondatori P. Antonio e P. Marco Cavanis.

P. Pietro Fietta, attuale Superiore generale, in un’intervista al nostro 3C (centro comunicazione Cavanis) condivide con tutto l’Istituto la sua analisi precisa e positiva riguardo il presente e il futuro della Vita religiosa consacrata. Speranza e creatività, apertura all’azione dello Spirito, formazione permanente e responsabile sono altro che parole o luoghi comuni. L’essenziale e definitivo in contrasto con il pessimismo e l’affermazione che la Vita consacrata non è alla fine. 

Quanto alla validità e attualità della Vita Consacrata oggi, P. Piero è tutto certezza e convinzione.

Domande:

1 - P. Pietro Fietta, 50 anni di vita religiosa, ampia esperienza missionaria in Brasile, Filippine e come Superiore generale, conosce e si interessa delle parte territoriali della Congregazione delle Scuole di Carità (Istituto Cavanis). Cosa le ha segnato più profondamente in questi 50 anni di consacrazione alla vita religiosa Cavanis?
(Guarda il VIDEO)

 

2 - Secondo lei, quali sono stati i cambiamenti più significativi per la Vita religiosa e con quale difficoltà si è dovuta confrontare?
(Guarda il VIDEO)

 

3 - Attualmente la Vita Consacrata sembra non attirare più. Cosa ha fatto diminuire questa attrazione, il fascino e lo stupore per la VC, secondo lei?
(Guarda il VIDEO)

 

4 - Secondo lei, la VCC (Vita consacrata Cavanis) ha sofferto anche essa l’incidenza della sfiducia, stanchezza e mancanza di creatività e speranza che apparentemente si sono instaurate tra gli Istituti di VC? In quale misura?
(Guarda il VIDEO)

 

5 - La VCC in che misura e ambito può contribuire alla ripresa di una VC di più comunione e disposta a cambiare le strutture arrugginite e pesanti, che a volte, impediscono la testimonianza, rallentano la crescita e schiacciano le possibilità di sviluppo degli Istituti?
(Guarda il VIDEO)

 

6 - Una valutazione della Congregazione, oggi: situazione vocazionale, attuazione del Carisma, difficoltà e opportunità dei tempi moderni.
(Guarda il VIDEO)
 

 

7 - C’è spazio per il progetto educativo Cavanis nel scenario attuale dell’educazione?
(Guarda il VIDEO) 

 

8 - I Cavanis sono ancora in grado di educare secondo il legato dei loro Fondatori?
(Guarda il VIDEO) 

 

9 - Quali sono i punti forti della missione educativa Cavanis in grado di contribuire al rinnovamento della famiglia, della società e della Chiesa?
(Guarda il VIDEO)

 

10 - Messaggio ai religiosi, nell’anno della misericordia: “Siate anche voi misericordiosi” con le famiglie, giovani, ragazzi e bambini… Da Cavanis, come essere misericordiosi come chi chiede Gesù?
(Guarda il VIDEO)






Scrivi il tuo commento...