Comunicato: Apertura Missionaria in Mozambico

Comunicato: Apertura Missionaria in Mozambico

Macomia – Diocesi di Pemba (Moçambique)


02 Settembre 2016 alle 18h00 | 0 Invia il tuo commento!
Di Fernando Riqueto


Pemba (Moçambique).

COMUNICATO
APERTURA MISSIONARIA IN MOZAMBICO
Macomia – Diocesi di Pemba (Moçambique)


“Entra nella gioia della Missione” – fa da sfondo carismatico ed ecclesiale a questa nuova avventura dello Spirito che la nostra amata Congregazione ha voluto assecondare e fare propria. Gli antefatti:

- nel Dicembre 2014 il P. Preposito generale riceveva Lettera-invito da parte di Mons. Luiz Fernando Lisboa, Passionista, vescovo di Pemba (Moçambique). Siamo nell’Africa Orientale, con una popolazione di circa 25,2 milioni di abitanti e una superficie di 801 590 km . La capitale è Maputo. Il Mozambico è un’ex-colonia portoghese, indipendente dal 1975; la Lingua ufficiale è il Portoghese.

La diocesi di Pemba è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell’Arcidiocesi di Nampula. Nel 2013 contava 621.000 battezzati su 1.968.000 abitanti.
Dal 12 Giugno 2013 è retta dal vescovo Mons. Luiz Fernando Lisboa, C.P.
La Diocesi comprende l’intera provincia di Cabo Delgado, nel nord del Mozambico.
Sede vescovile è la città di Pemba, dove si trova la cattedrale di San Paolo. Il territorio è suddiviso in 21 Parrocchie;


- nella Primavera del 2015 il Vescovo veniva accolto qui a Roma/Curia, per un colloquio personale col P. Preposito generale; colloquio cui, in parte, ha partecipato anche P. Edmilson Mendes, Procuratore delle Missioni;

- il 2 Settembre 2015, in sede di riunioni con il Consiglio generale, il P. Preposito trattava ufficialmente e in maniera circostanziata una possibile nostra apertura missionaria;

- dal 10 al 14 Novembre 2015, il P. Preposito generale, accompagnato da P. Manoel Rosalino P. Rosa – Superiore della Delegazione del Congo – visitava il Vescovo e con lui studiava in loco le possibilità concrete, secondo il Carisma e le nostre disponibilità;

- nel Novembre 2015 il P. Preposito, avuto il consenso del suo Consiglio, ufficializzava questa prossima nuova apertura e ne dava informazione alla Congregazione.

In questo ultimo anno, il Preposito generale, visitando le Parti territoriali, non ha mancato di dare giusta informazione e spiegazione di questa importante opportunità di diffondere il Carisma, in ascolto dello Spirito e della Chiesa. Mentre chiedeva disponibilità di Religiosi a questa mobilità.

Tra le principali motivazioni che hanno spinto in tale direzione:

- tale apertura missionaria è un importante segno che questo Giubileo straordinario della Misericordia lascerà nel cammino del nostro Istituto;
- inoltre, visto che, operativamente l’arrivo a Macomia è previsto tra la fine di questo mese e l’inizio del prossimo – Ottobre/Mese Missionario – diventa anche risposta a un momento significativo e corale, di Preghiera e di Azione, con tutta la Chiesa.

Il P. Preposito stesso accompagnerà a Macomia le seguenti persone, che poi daranno vita alla Comunità Cavanis in terra di Mozambico (due Religiosi e un laico):

- P. Benjamin Insoni Nzemé
- Diacono Clément Boke Mpamfila
- Laico Valmir Dimas Garcia


Il P. Preposito, particolarmente felice di questa apertura, di mente e di cuore, della Congregazione, ascoltando bene i segni dei tempi e quanto la Chiesa e papa Francesco vanno dicendo e chiedendo, raccomanda alla Preghiera di tutta la Congregazione – Confratelli Religiosi e Collaboratori Laici – queste tre persone che, a breve, lavoreranno a Macomia, mentre li ringrazia personalmente per la generosità e disponibilità missionaria.

Roma, 2 Settembre 2016 – Giorno Cavanis
P. GIUSEPPE MONI CSCh – SEGRETARIO G.








Scrivi il tuo commento...