L’Ordinazione Diaconale del Religioso Clément Boke

L’Ordinazione Diaconale del Religioso Clément Boke

Nella sua omelia, il vescovo ha ricordato che il diacono è colui chi è al servizio della Parola, della mensa e dei poveri; e questo servizio lo è per tutta la vita.
27 Settembre 2016 - Di Emmanuel Kifuti Kiese, Seminarista Religioso a Roma



Rito dell’Ordinazione Diaconale del Religioso Clément Boke.

« Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome ». Questo ritornello del Magnificat della Beata Vergine Maria, Madre del nostro Signore Gesù Cristo, esprime la gioia che abita la nostra Congregazione in questo momento. Infatti, è stato domenica 25 Settembre 2016 che il notro confratello Clément Boke è stato ordinato diacono dall’Arcivescovo Mons.  Giuseppe Mani (emerito di Cagliari). La celebrazione si è compiuta nella Chiesa parrochiale dei Santi Marcellino e Pietro. La Messa era ricca di simboli significativi, con la partecipazione dei Padri Cavanis e tanti altri sacerdoti che sono venuti accompagnare il nostro nuovo diacono. Il Signore ha detto a Clément : «Vai anche tu nella mia vigna e ti darò ciò che è giusto». L’«Eccomi» di Clément, è stato la risposta a questa chiamata del Signore, segnata dai momenti centrali del Rito dell’Ordinazione diaconale: l’imposizione delle mani da parte del Vescovo e la Preghiera di Consacrazione. Nella sua omelia, il vescovo ha ricordato che il diacono è colui chi è al servizio della Parola, della mensa e dei poveri; e questo servizio lo è per tutta la vita. Il grembiule, portato all’Offertorio, questo ha voluto significare!

Ringraziamo di cuore Il Signore e la Madonna per questo dono alla Congregazione e alla Chiesa, e preghiamola perché custodisca il nostro confratello Clément in una vita di servizio.

Emmanuel Kifuti Kiese, Seminarista Religioso a Roma


Ordinazione Diaconale del Religioso Clément Boke Ordinazione Diaconale del Religioso Clément Boke






Scrivi il tuo commento...