Arrivo dei missionari Cavanis in Mozambico!

Arrivo dei missionari Cavanis in Mozambico!

L’invito ad entrare sempre più nella gioia della missione Cavanis.
11 Ottobre 2016 - Di P. Pietro Fietta, Preposito Generale



La Provvidenza ha disposto che l’inizio fosse in un giorno molto caro a noi Cavanis e alla vigilia di una festa della Madonna e nel mese missionario. (Incontro con alcuni giovani della comunità)

Oggi, 11 ottobre 2016, sono arrivato in Mozambico, assieme al Diacono Clément Boke e al Laico Valmir Garcia e domani, festa de Nossa Senhora Aparecida, accoglieremo all’aeroporto Padre Benjamin Insoni componendo così la piccola comunità (due religiosi e un laico) che inizia la nuova missione Cavanis in terra mozambicana. 

La Provvidenza ha disposto che l’inizio fosse in un giorno molto caro a noi Cavanis e alla vigilia di una festa della Madonna e nel mese missionario. Iniziamo pertanto con la benedizione dei nostri Padri Fondatori, con la protezione materna della Vergine Maria e in comunione con la Chiesa che ci ricorda che siamo tutti discepoli missionari. 

P. Marco scriveva nel 1838 che “la Congregazione era stata approvata dalla Santa Sede avendo ampia autorizzazione ad espandersi dappertutto”. Il Carisma – ha detto papa Francesco – non va conservato come una bottiglia di acqua distillata, va fatto fruttificare con coraggio, mettendolo a confronto con la realtà presente, con le culture, con la storia. Il Carisma arde come fuoco vivo e dinamico nel cuore di ogni missionario; conserva un’attualità sorprendente, perché è radicato nel Vangelo e s’inserisce nel cuore della Chiesa. 

Questa nuova apertura si configura anche come gesto concreto della Congregazione per ricordare l’Anno Santo della Misericordia, perché la missione ad gentes è come una grande, immensa opera di misericordia sia spirituale che materiale. 

In questo momento sento nel cuore il desiderio di ringraziare il Signore che ci ha chiamati in Mozambico attraverso la richiesta esplicita di Mons. Luis Fernando Lisboa, Vescovo di Pemba. Il mio grazie va poi a P. Benjamin, al Diacono Clément, religiosi Cavanis della Delegazione del Congo, e al Laico brasiliano Valmir che hanno accettato questa nuova sfida e hanno reso possibile questa nuova apertura. 

Un grazie particolare anche a tutti coloro che hanno collaborato e stanno accompagnando con interesse, con la preghiera e anche con l’aiuto materiale questa iniziativa e sono molti: i Confratelli delle varie Parti territoriali, amici, collaboratori e benefattori laici che partecipano alla missione Cavanis. 

La missione è questione di amore perché la bellezza della vita si moltiplica quando sappiamo condividerla con coloro che noi amiamo. Pertanto se vogliamo moltiplicare la vita dobbiamo dividerla. 

A tutti il mio saluto riconoscente e l’invito ad entrare sempre più nella gioia della missione Cavanis. 

P. Pietro Fietta, Preposito Generale
Pemba, 11 Ottobre 2016


(Portoguese) Nossos missionários já se encontram em Moçambique, confira a entrevista feita com: Leigo Valmir, Padre Benjamin, Diácono Clément e Padre Pietro Fietta - Preposito Geral.



Missione Cavanis in terra mozambicana Missione Cavanis in terra mozambicana




I nostri religiosi accolti in Pemba


I giovani hanno ricevuto con una bella musica i nostri religiosi: Diacono Clément, Laico Valmir e Padre Benjamin.




Scrivi il tuo commento...